FIORE DI ROCCIA di Ilaria Tuti

Articolo in evidenza

Agata è una delle portatrici carniche che hanno aiutato gli alpini al fronte a Timau durante la Prima guerra mondiale. Scoprirà che l’amore ti fa saltare dall’altra parte-


Memorie tiepolesche per il patrono di Moena

San Vigilio è rappresentato fra la madre santa Massenza e il santo protettore dalle alluvioni, san Giovanni Nepomuceno. Nonostante sia stato affrescato nel 1779, quando ormai Valentino Rovisi aveva lasciato da venticinque anni Venezia, le memorie di Tiepolo sono evidenti, come ci racconta Chiara Felicetti nel suo bel libro su Valentino Rovisi. Dal Martirio di … Continua a leggere “Memorie tiepolesche per il patrono di Moena”

Valentino Rovisi nella chiesa di San Vigilio a Moena

Molti sono i lavori di Valentino Rovisi nella chiesa di San Vigilio a Moena: nella Cappella di Santa Maria del Carmine, Istituzione dello scapolare (1753-1760) nella Cappella di Santa Maria del Carmine, Decorazione con angeli reggidrappo e baldacchino (1753-1760) Pala per l’altare: Consacrazione della chiesa e glorificazione del beato Adalpreto (1761) Pala per l’altare: San … Continua a leggere “Valentino Rovisi nella chiesa di San Vigilio a Moena”

Valentino Rovisi: rococò veneziano a Moena

Come arriva il rococò veneziano in quel di Moena? Grazie al grande pittore Valentino Rovisi che è stato per almeno un decennio  collaboratore di Giambattista Tiepolo. Ma cominciamo dal principio: 23 dicembre 1715: Pietro Rovisi, commerciante di legname (soprattutto con Venezia), tiene fra le sue braccia il suo sestogenito Valentino, nato da Maria Felicetti. 1728: … Continua a leggere “Valentino Rovisi: rococò veneziano a Moena”